Home Servizi Aspirazione liquami

Aspirazione liquami

57
0

La prima cosa da chiarire è cosa si intende per Aspirazione liquami  perchè parte dei fraintendimenti in fase di acquisto servizio nascono dalla difficoltà nell’attribuire un significato veritiero al termine.

 

Con la parola liquami si fa riferimento ad un miscuglio liquido che può contenere sostanze grossolane, grassi, come ad esempio gli scarichi della cucina, ma anche fanghi, feci e urine. In alcuni casi, ovvero quando l’allaccio alla rete fognaria può risultare difficile perchè ostacolata, può essere necessario fare ricorso ad una pompa specifica per liquami per ovviare a questa difficoltà. Rispetto ad una comune pompa per l’acqua sporca, in questo particolare modello, sono presenti delle caratteristiche diverse, perché la consistenza viscosa dei liquidi pompati, non completamente fluida, richiederà una maggiore potenza del motore, che farà una certa fatica nella movimentazione e sollevamento delle acque. In commercio sono disponibili diverse tipologie di pompe per liquami e risultano di particolare interesse le cosiddette pompe tritatutto, che possono essere considerate macchine specializzate nel trattamento dei liquami.

Questa versione di pompa idraulica si distingue dalle altre, perchè dotata di lame di taglio, in grado di rendere più piccole eventuali sostanze solide, come cotone, stracci, pannolini, solitamente presenti negli scarichi. Queste eliche affilate consentono il passaggio delle acque di scarico in tubi di scarico di dimensioni ridotte, senza che eventuali ostacoli ne possano ostruire il passaggio. Nella maggior parte dei casi questa tipologia di pompe è realizzata in ghisa, quindi una lega molto resistente, ma anche pesante.  Qualora si volesse evitare la costruzione di un pozzetto, possiamo utilizzare le stazioni di sollevamento per acque scure, già provviste di pompa ed accessori per il funzionamento.

Se in passato erano soprattutto le aziende a dotarsi di questo dispositivo per facilitare lo stoccaggio delle acque di scarico, oggi sono sempre più numerose le famiglie che decidono di dotarsi di questo tipo di pompa per liquami, perchè allettate da una minore necessità di manutenzione .In effetti, rispetto ad una normale pompa, esisterebbe un rischio inferiore che si possa bloccare, permettendo un passaggio più agevole, soprattutto quando il tubo di mandata ha un diametro minore rispetto alla tubatura di aspirazione.

In questo caso, triturando i liquami, si diminuisce il volume di rifiuti più grandi e si renderà più facile il deflusso dei liquidi nella rete idraulica. La pompa per liquami con trituratore si differenzia in maniera netta da un trituratore da wc perchè, anche se ha in comune l’obiettivo di rendere più comodo il transito delle acque nere, si tratta comunque di un dispositivo che si applica principalmente nei wc.

I trituratori per water sono inseriti di solito all’interno dei bagni di servizio, soprattutto in quelli per disabili, perchè possono triturare grandi accumuli di carta igienica e piccoli oggettini caduti accidentalmente all’interno del gabinetto, ma non possono essere paragonati al ruolo che hanno le pompa di sollevamento, dotate di sminuzzatore.

Allo stesso modo, una pompa per liquami differisce del tutto da una pompa per acque chiare o pulite, perchè quest’ultima non è adatta e non ha la potenza per sollevare le acque sporche e quello che possono contenere. Come funziona un pompa per liquami  Una pompa per liquami serve a movimentare e sollevare l’acqua da un punto all’altro.