Home Servizi Insegnare danza

Insegnare danza

38
0

È un po’ il tormento di ogni genitore. Quale sarà la migliore scuola di ballo  dove trovare professionisti per  Insegnare danza

 

 

La/lo mando a danza dove ? Con quale insegnante ? C’è una premessa importante da fare Prima di tutto, bisogna riuscire a capire se la bambina o bambino è appassionata  a tale  disciplina e se, di conseguenza, gli dà felicità. Credo che non si debba mai imporre di studiare un’arte o praticare uno sport, ma bisogna capire e assecondare il volere dei propri figli: ci andrà volentieri? Che tipo d’impegno riuscirà a mantenere anche in base alla scuola dell’obbligo?

Riuscirà poi a svolgere i compiti? Oltre ovviamente alle esigenze della famiglia: sono disposto a prendermi l’impegno di accompagnarla/lo regolarmente a lezione? È chiaro che lo stesso dev’esserci da parte loro. Perché, far capire ad un figlio l’importanza di prendere un impegno seriamente, vuol dire responsabilizzarlo. E poi un po’ di disciplina credo sia alla base di una crescita equilibrata

Non dimentichiamo che la volontà di fare questo percorso deve essere solo ed esclusivamente dei propri figli e non, come spesso accade, per la passione di mamma o di papà Innanzitutto, ribadisco che per avere le basi bisogna iniziare dalla danza classica, perché è la base della danza, a meno che non si tratti di stili totalmente diversi tipo l’hip-hop.

Secondariamente, la predisposizione fisica e soprattutto mentale è importantissima, bisognerà capire se la bambina/o dovrà o potrà intraprendere una scuola professionale per un ipotetico futuro in quest’ambito piuttosto che una scuola privata  Semplicemente per praticarla e capire se l ‘ Insegnare danza  come hobby e poi, chissà, non è detto che chi frequenta la scuola privata non possa poi capire che ha le possibilità per andare avanti e proseguire con un percorso professionale

Non dimentichiamoci che anche alcune scuole private – anche se purtroppo non sono ancora regolarizzate – sono dei vivai importanti per tutte le scuole e i corpi di ballo Le scuole professionali. Precisiamo intanto che l’età giusta per iniziare lo studio della danza accademica in una scuola professionale, come ad esempio l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, è 11 anni.

E parliamo del primo corso Generalmente i corsi durano otto anni, quindi fino alla maggiore età e vanno da settembre a giugno per ogni anno. Le lezioni si svolgono dal lunedì al venerdì per i corsi dal 1° al 5° e dal lunedì al sabato per i corsi superiori. Dopo gli otto anni, eventualmente, ci sono altri due anni di  perfezionamento

Anche alle altre scuole di danza del Teatro dell’Opera di Roma gli allievi vengono suddivisi, in base all’età e al livello di tecnica conseguita, in otto corsi a partire dai 9 anni: tre inferiori, due medi, tre superiori, più uno di perfezionamento rivolto agli allievi migliori. Ovviamente, trattandosi di attività professionale, la frequenza è anche qui quotidiana nonché obbligatoria.

Presso l’Accademia Nazionale di danza di Roma, invece, i corsi di propedeutica alla danza vanno dai 6 agli 8 anni, mentre i corsi normali dal I all’VIII corso partono dai 9 anni in poi. Ad  Insegnare danza come anche presso altri teatri possono accedere tutti gli allievi dall’età di 8-9 anni per i corsi di propedeutica e a partire dai 10-11 anni per il 1° corso

Per accedere alle scuole professionali bisogna sostenere un’audizione. In età molto giovane è una selezione soprattutto fisica: proporzioni, aperture, schiena, salto, forma delle gambe, conformazione dei piedi e musicalità.